Il tuo browser non supporta JavaScript!

Infermieristica e servizi ausiliari

Assistenza infermieristica e ostetrica in area materno-infantile

Luisa A. Rigon, Patrizia Di Giacomo

Copertina morbida

editore: CEA

anno edizione: 2016

pagine: 944

In un contesto sociale, professionale e di sistema in continuo cambiamento ed evoluzione per quanto riguarda la percezione della salute della donna, della coppia, della famiglia, del neonato e dei significati legati alla sessualità e alla procreazione, il testo si propone di far acquisire allo studente e al professionista infermiere e ostetrica modelli cognitivi, metodologici, operativi e comportamentali generali e specifici in area materno-infantile attraverso un apprendimento sequenziale e integrato di conoscenze cliniche e assistenziali. Questa seconda edizione, ampiamente aggiornata e integrata alla luce delle conoscenze e delle evidenze oggi disponibili, e delle competenze riconosciute ai professionisti della salute, e arricchita da una peculiare iconografia, con algoritmi e tabelle esplicative, rimandi a numerose appendici e approfondimenti sul web (disponibili su scienzeinfermieristiche.testtube.it), offre al lettore ampie e consolidate conoscenze e un approccio olistico-assistenziale alla persona, specifico della complessità delle cure in ambito materno infantile.
84,50

Complessità assistenziale. Un metodo per orientarsi

MARMO

Libro

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2016

pagine: 160

Complessità assistenziale è un termine oggi molto usato nel mondo sanitario, anche se non sempre ben conosciuto. Spiegare nel modo più comprensibile possibile i principi della complessità ed evidenziare come essi possono essere declinati nell'assistenza infermieristica è la proposta che il libro presenta al lettore, il quale avrà anche modo di confrontarsi con un metodo per "leggere" la complessità delle persone assistite: il MAP (Metodo Assistenziale Professionalizzante). Metodo costruito attraverso un interessante ed emblematico percorso che racconta come un gruppo di persone, motivate e molto diverse tra loro, ha accettato, a un certo punto della propria vita professionale, una sfida culturale, dando corpo a un'intuizione e costruendo qualcosa di nuovo con l'intenzione di offrire un contributo evolutivo alla comunità professionale e al miglioramento dell'assistenza infermieristica.
19,00
78,00

Il Politecnico. Le scienze, le arti e le artiterapie

Libro in brossura

editore: Alpes Italia

anno edizione: 2015

pagine: 66

La definizione tradizionale dello sguardo come "specchio dell'anima" è stata oggetto di osservazioni scientifiche sperimentali nel contesto di una più ampia teoria psicofisiologica. Più recentemente abbiamo definito lo sguardo come "il primo processo cognitivo ed emozionale" in quanto pre-organizza lo stile intellettuale ed emozionale con cui il soggetto si pone in relazione con l'ambiente. L'interesse psicofisiologico allo studio dello sguardo si fonda sull'analisi fenomenologica delle componenti anatomo-fisiologiche che lo caratterizzano, costituite dall'interazione della motilità oculare e della muscolatura mimico-espressiva del distretto fronto-oculare, che si collegano direttamente all'altro processo fondamentale della percezione costituito dall'attenzione e dai suoi differenti livelli. L'orientamento dello sguardo, insieme alla "messa a fuoco" dell'oggetto osservato, che sul piano mimico espressivo coinvolge anche gli atteggiamenti della muscolatura del distretto fronto-oculare (muscolo frontale, palpebre, etc.), costituisce un pattern che può indicare le diverse forme di attenzione. Su quale oggetto si poggia lo sguardo? Con quale concentrazione attentiva?
20,00

La relazione terapeutica tra professionista sanitario e paziente. «Appunti» di pedagogia e andragogia

Teresa Nardulli

Libro in brossura

editore: Intrecci

anno edizione: 2015

pagine: 96

Il libro racchiude la definizione del sapere peda-andragogico ponendo l'accento sull'analisi del sistema formativo del professionista sanitario e della relazione terapeutica con il paziente. Una ricerca di tipo qualitativo condotta in una azienda ospedaliera testimonia, attraverso le interviste fatte a primari, medici e infermieri, che nonostante il movimentato periodo storico-sociale, nel quale si potrebbe sviluppare una certa "crisi di identità professionale", sia sempre forte e vincente la motivazione della scelta da essi intrapresa: prendersi cura del paziente e della comunità.
15,00

La responsabilità dell'infermiere. Dalla normativa alla pratica

Giannantonio Barbieri, Annalisa Pennini

Copertina morbida

editore: Carocci

anno edizione: 2015

pagine: 174

Il tema della responsabilità professionale è un argomento sempre di grande attualità. Le norme degli ultimi vent'anni hanno avuto un impatto nelle realtà operative, nelle organizzazioni sanitarie, nella cultura professionale di riferimento; ma anche se molte situazioni hanno trovato risposte, sono emersi nuovi interrogativi sugli ambiti e i limiti dell'esercizio nella pratica quotidiana. Questa nuova edizione offre agli studenti dei Corsi di laurea in Infermieristica, a coloro che intraprendono percorsi di formazione avanzata o specialistica e a tutti coloro che sono interessati al tema delle mobili frontiere della responsabilità professionale uno strumento aggiornato per l'analisi e la riflessione sui percorsi giuridici, professionali e culturali dell'infermiere. Il tema è trattato seguendo un filo conduttore: l'analisi dell'esercizio professionale nel contesto attuale; la riflessione sull'evoluzione culturale e professionale; la responsabilità giuridica; l'approfondimento su alcuni ambiti specifici, ma al tempo stesso universali per la pratica infermieristica, quali l'informazione all'assistito, la documentazione, l'utilizzo di evidenze scientifiche, la garanzia della corretta applicazione di prescrizioni diagnostico-terapeutiche e l'integrazione con l'operatore sociosanitario.
18,00

La stimolazione basale. Per bambini, adolescenti e adulti con pluridisabilità

Andreas Frölich

Copertina morbida

editore: La Scuola

anno edizione: 2015

pagine: 224

La Stimolazione Basale è una pratica di assistenza, accompagnamento e incoraggiamento per pazienti in condizioni gravissime, una strategia pedagogica e terapeutica per migliorare la qualità della vita delle persone disabili e aiutarle a sviluppare tutte le loro capacità. Elaborata da Andreas Fröhlich lavorando con bambini affetti da disabilità psichiche e fisiche, propone l'utilizzo di diverse posture stabilizzanti, per favorire il benessere e l'apertura della persona disabile al mondo esterno, come soggetto attivo nel suo ambiente. Praticata in numerosi Paesi, nel corso degli anni la Stimolazione Basale ha ampliato il suo campo d'azione, fino a prendere in considerazione non soltanto bambini e adolescenti, ma anche adulti pluridisabili. Per la sua ricchezza di consigli e l'attenzione alla pratica, questo manuale rappresenta, a livello internazionale, un importante riferimento per pedagogisti, terapisti, personale sanitario, insegnanti di sostegno e genitori.
15,50

Musica e dislessia. Aprire nuove porte

T. R. Miles, John Westcombe

Libro

editore: Rugginenti

anno edizione: 2015

pagine: 142

21,00

La robotica in neuroriabilitazione

Lucia F. Lucca, Loris Pignolo, Stefano Mazzoleni

Libro in brossura

editore: Piccin-Nuova Libraria

anno edizione: 2015

pagine: 243

23,50

La terapia del respiro. Dall'esperienza sensoriale all'espressione musicale

Silvia Biferale

Libro in brossura

editore: Astrolabio Ubaldini

anno edizione: 2014

pagine: 173

Parlare di respiro significa parlare di corpo nella sua espressione più impalpabile e allo stesso tempo più concreta. Attraversando un territorio ad alto rischio di astrazione e imprecisione, da una parte, e di eccessivo tecnicismo, dall'altra, questo testo riesce a collegare saldamente l'ambito terapeutico e quello dell'espressione musicale seguendo il movimento del respiro. Rivolto a terapeuti, cantanti, musicisti, docenti e professionisti della voce, ma anche a chiunque sia interessato alla valenza profondamente conoscitiva che il respiro può dischiudere, se pure slegato dagli approcci più specificamente spirituali, il percorso qui proposto si basa principalmente sul lavoro di terapeuta e pedagoga del respiro svolto dall'autrice con la ricerca di Ilse Middendorf (del cui testo fondamentale, "L'esperienza del respiro", ha curato per questi tipi l'edizione italiana) e con l'"Atem-Tonus-Ton" di Maria Höller Zangenfeind. Partendo dunque da un approccio fisiologico al movimento del respiro e alla sua funzione di modellamento dello schema corporeo, l'autrice approda all'ambito espressivo e creativo e al ruolo fondamentale che il respiro assume in relazione al suono e alla voce, presentando vari casi esemplificativi del lavoro da lei condotto sul corpo, sul respiro e sull'ascolto con cantanti, musicisti e in generale con persone che lavorano con la voce.
14,00
15,00

Tidy's. Manuale di fisioterapia

Stuart Porter

Libro

editore: Edi. Ermes

anno edizione: 2014

pagine: 736

Manuale pratico scritto da fisioterapisti per fisioterapisti. I 27 capitoli costituiscono il core curriculum formativo del fisioterapista: al lettore, studente o professionista, sono offerti tutti gli argomenti indispensabili per l'esercizio della professione. Ogni capitolo è stato scritto da esperti autori anglosassoni e adattato alla nostra realtà da qualificati colleghi italiani, particolarmente competenti nei campi specifici. Sono trattati sia argomenti di scienze di base sia tematiche specifiche della riabilitazione, senza trascurare aspetti di management e di comunicazione, indubbiamente rilevanti per il professionista. Numerosi casi clinici contribuiscono a rendere il manuale pratico e utile nell'attività clinica quotidiana. Riquadri con definizioni, punti chiave e siti internet facilitano l'apprendimento e la consultazione di questo manuale.
75,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.