Il tuo browser non supporta JavaScript!

Sociologia e antropologia

Umani, prede e predatori

Natan Feltrin, Federica Lovato

Libro in brossura

editore: Graphe.it

anno edizione: 2019

pagine: 72

Un seme per il futuro è un'idea coraggiosa che, al di là del suolo a volte gerbido a volte fertile, deve essere gettata in un mondo non ancora in grado di comprendere il valore dei possibili frutti venturi. Così, il seme-idea si fa segno per un mondo a venire, testimone presente di quel che potrebbe essere, ente costitutivamente moderno poiché in anticipo sui tempi della percezione comune. In questo primo ritaglio di futuro vi è uno sguardo al passato volto a ridefinire in senso critico i ruoli di preda e predatore troppo sovente cristallizzati in una narrazione schiettamente antropocentrica. Natan Feltrin rompe, con toni eretici, la tradizionale prospettiva dell'uomo come indiscusso predatore alpha puntando dritto al cuore degli effetti socio-culturali che sono emersi dai meccanismi antipredatori di Homo sapiens. Federica Lovato porta il lettore in un viaggio genealogico dell'attitudine venatoria onde scalfirne i presupposti di naturalità e moralità. Al termine di questo volume chi sia preda, chi predatore e cosa comporti pensare l'altro in termini di «bottino» sono tutte questioni spalancate verso un orizzonte di rinnovamento etico. Introduzione di Nicola Zengiaro. Postfazione di Leonardo Caffo.
10,00

Amore mio come sei cambiato. Innamoramento e amore 40 anni dopo

Francesco Alberoni, Cristina Cattaneo

Libro rilegato

editore: Piemme

anno edizione: 2019

pagine: 315

Ha fatto scalpore la notizia delle quattordici donne tutte fidanzate, senza saperlo, con lo stesso ragazzo conosciuto su Facebook. Nessuna dubitava di lui. Tutte si sentivano amate e innamorate a loro volta di quest'uomo speciale. Dopo la rivoluzione sessuale, non è stato solo il web a stravolgere le dinamiche affettive, e molto c'è da comprendere sulle nuove modalità di formazione della coppia e dell'identità sessuale, sui processi del desiderio, sull'intimità e la costruzione di una storia amorosa durevole nel tempo. Molte aree oscure devono essere illuminate da uno sguardo libero da preconcetti ideologici e al contempo attento alle peculiarità di uomini e donne. Mentre per millenni si sono amplificate le differenze fra i due sessi, negli ultimi cinquant'anni si è diffusa l'ideologia dell'uguaglianza. Ma né l'uno né l'altro dei due concetti esemplificano una realtà complessa. Vi sono infatti domande che continuamente ritornano: uomini e donne sono più uguali o più diversi? Cercano nell'altro le affinità o le differenze? E queste affinità o differenze affondano nella natura o nella cultura? E la rivoluzione comunicativa di Internet e dei social come ha cambiato i processi dell'innamoramento e dell'amore? Con un apparato di coinvolgenti case-histories, Alberoni e la giovane ricercatrice Cristina Cattaneo ci portano nelle pieghe più profonde del più profondo e affascinante dei misteri umani.
17,50

Innovatori sociali. La sindrome di prometeo nell'Italia che cambia

Filippo Barbera, Tania Parisi

Libro in brossura

editore: Il Mulino

anno edizione: 2019

pagine: 221

Economia collaborativa e digitale, economia green, impresa sociale, cooperative di comunità, nuove manifatture: queste le nuove forme di riarticolazione del tessuto sociale e produttivo emerse dalla crisi del 2008. Agenti del cambiamento sono giovani-adulti ormai esperti nell'uso delle tecnologie informatiche e comunicative, per i quali i valori civici, la fiducia e il capitale culturale rappresentano dimensioni qualificanti. Il libro tratteggia un accurato panorama degli «innovatori sociali» in Italia: presenti in tutte le regioni, con esperienze professionali trasversali al settore profit e non profit, ambiscono a coniugare l'impatto economico con la sostenibilità ambientale e la responsabilità verso il territorio e la società, interrogando in modo non convenzionale la politica e l'azione pubblica.
21,00

Italiani poca gente. Il Paese ai tempi del malessere demografico

Antonio Golini, Marco Valerio Lo Prete

Libro in brossura

editore: Luiss University Press

anno edizione: 2019

pagine: 221

L'Italia, tra record negativo di nascite e rapido invecchiamento, è ormai un caso studiato ovunque nel mondo. La crisi demografica costringe a ripensare tutto: sviluppo economico, lavoro, welfare e politica estera. Questo libro racconta come siamo arrivati fin qui e come si può invertire la rotta. Prefazione di Piero Angela.
14,00

Somiglianze. Una via per la convivenza

Francesco Remotti

Libro in brossura

editore: Laterza

anno edizione: 2019

pagine: 374

Obiettivo del nostro tempo può essere una mera coesistenza? L'identità è divisione, dicotomia. Separa 'noi' dagli 'altri', tagliando alla radice i rapporti di somiglianza. La diversità si trasforma così in alterità, con cui coesistere o (se è minaccia) da eliminare. Ma, prima di ogni divisione, gli 'altri' non sono forse simili a 'noi'? E, dopo ogni divisione, le somiglianze non rispuntano forse con la forza della loro inattesa resilienza? A partire da queste ipotesi, Francesco Remotti si inoltra in una impegnativa ricerca sui fondamenti della convivenza, ritenendo che la somiglianza sia una dimensione prioritaria e irrinunciabile. Dai filosofi dell'antichità a quelli della modernità, da momenti significativi del pensiero scientifico ai modi in cui in altre società sono concepite le persone, ciò che viene fatta emergere è una teoria delle somiglianze, che - prima di ogni divisione - induce a cogliere legami e intrecci non solo tra le cose, ma entro le cose. In questo modo, insieme all'identità, viene meno anche il concetto di individuo. Come già in biologia, al suo posto troviamo il 'condividuo', un soggetto che, oltre a condividere con altri somiglianze e differenze, è esso stesso espressione di una vera e propria simbiosi interna, a partire dalla quale dovrebbe risultare più facile pensare alla convivenza con gli altri.
24,00

Reti creative. Pratiche e spazi di attivazione culturale a Roma

Libro in brossura

editore: GUERINI E ASSOCIATI

anno edizione: 2019

pagine: 197

La scena culturale grassroots delle grandi città mostra negli ultimi anni una particolare effervescenza: alle forme più tradizionali di impegno si va affiancando una istanza partecipativa orientata alla costruzione di un «politico urbano» inedito, che punta all'engagement della cittadinanza e all'apertura e moltiplicazione di nuovi spazi pubblici, anche grazie al supporto delle tecnologie di rete. L'osservazione della geografia di queste esperienze ci racconta di luoghi recuperati, sottratti all'abbandono o all'incuria, riconvertiti e ripopolati a partire da progetti condivisi di presa in carico dei commons urbani. I soggetti - individui e gruppi - che animano spazi, insieme fisici e connessi, della città attraverso declinazioni inedite dei linguaggi dell'arte, del cinema, del teatro si fanno promotori di pratiche partecipative sempre più inclusive mirate a coinvolgere i cittadini anche nella loro qualità di pubblici attivi. Tra le molte chiavi di lettura e i possibili ambiti di analisi di un fenomeno dalla natura multiforme, il volume si concentra sul caso romano, lo inquadra nella cornice di processi sociali più ampi e si concentra su alcune esperienze-chiave in cui l'attivazione della partecipazione appare efficacemente mediata dalla cultura.
21,00

Donne e sport. Riflessioni in un'ottica di genere

Libro in brossura

editore: I Libri di Emil

anno edizione: 2019

pagine: 234

Il rapporto fra donne e sport con riflessioni in un'ottica di genere è un tema nuovo e poco trattato a livello sociale, nel mondo sportivo. L'idea di avviare una ricerca per colmare questo vuoto è sostenuta da alcune socie di "Orlando", associazione di donne, che gestisce il Centro delle Donne della Cttà di Bologna, e ha ricevuto un forte stimolo iniziale e molteplici suggestioni dall'incontro con la ricca e varia esperienza di Sara Simeoni, nota campionessa olimpica di salto in alto e primatista del mondo nel 1978. La condivisione di valori sportivi e delle potenzialità che lo sport offre alle donne, così come la necessità di superare pregiudizi e discriminazioni di genere nelle pratiche sportive e rappresentazioni mediatiche sessiste, ha portato a un progetto culturale in cui l'esperienza diretta delle donne e il loro particolare punto di vista fossero centrali. La ricerca individua diversi filoni: scuola e sport delle donne, lo sport riguardo a emarginazione sociale, immigrazione, disabilità, le narrazioni mediatiche sulle sportive. Il valore aggiunto del progetto e dei contributi che sono emersi è proprio l'incontro inusuale fra donne immerse nel mondo sportivo (atlete, allenatrici, insegnanti di educazione fisica, esperte di cultura dello sport e giornaliste) e donne che ne sono al di fuori, ma che, come le prime, sentono il bisogno di un'analisi critica, socio-politica sullo sport femminile per meglio valorizzare le capacità delle donne.
16,00

Felice e freelance. Manuale di sopravvivenza fuori dal posto fisso

Sara Pupillo

Libro

editore: Morellini

anno edizione: 2019

Addio posto fisso, lunga vita al freelance! Rispetto a qualche anno fa, la tendenza nel mondo d'oggi è lavorare per conto proprio, lontano dalle ansie di capi esigenti e uffici angoscianti. Che sia per scelta o per necessità, sempre più persone - soprattutto donne - dicono no allo stipendio assicurato se questo diventa sinonimo di sacrificio e abnegazione, optando per una modalità operativa più agile e adeguata ai tempi, magari con meno guadagni ma più soddisfacente. Ma chi è il freelance? E come si fa? In questo pratico manuale Sara Pupillo, convinta rappresentante di questa categoria, accompagna le aspiranti freelance nel mondo del lavoro autonomo aiutandole a riconoscere e affrontare con consapevolezza i pro e i contro: la ricerca dell'incarico, la gestione del tempo e degli spazi di lavoro, la creazione di una rete di contatti, le questioni amministrative, la cura della propria immagine, l'aggiornamento continuo, ma anche gli aspetti caratteriali indispensabili per fronteggiare i possibili contrattempi e gestire le paure. Completano i consigli dell'autrice le testimonianze di molti freelance che hanno scelto di dedicarsi a un mestiere appassionante che riesca a coniugare vita personale, autonomia e guadagni, per ispirare chi è in cerca di un lavoro ma anche tutte voi che siete pronte a lasciare l'impiego a tempo indeterminato per fare il grande salto verso la libertà.
12,90

Mondi in movimento. «Social engagement» e ricerca all'Università IULM

Libro in brossura

editore: Carocci

anno edizione: 2019

pagine: 126

"Mondi in movimento" è il titolo dietro al quale si dispiega un originale mosaico di identità e di percorsi interdisciplinari avviati dall'Università IULM. Pur partendo da prospettive differenti, queste esperienze hanno in comune l'orizzonte di un dialogo tra ricerca e social engagement e la necessità di instaurare un confronto con i temi più urgenti della contemporaneità. La prima parte del volume raccoglie tre ricerche caratterizzate da un approccio prettamente quantitativo che spazia dai big data alla valutazione delle strategie di dialogo imprese/stakeholder in contesto digitale. La seconda parte contiene invece studi storico-geografici e sul rapporto tra memoria e processi di modernizzazione. Si tratta in generale di cinque ricerche che indagano il rapporto tra storia, società e immaginari, utili a decifrare alcune contraddizioni del presente attraverso il filtro identitario e comunicativo. Un ambito, quello della mutazione della comunicazione che nella sua accezione più ampia va dai mass media alle arti, dalla "public history "al "text mining", nei cui riguardi IULM ha da tempo sviluppato un approccio multipolare.
15,00

Il ritorno dell'estraneo

Zygmunt Bauman

Libro in brossura

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2019

pagine: 39

L'ambiguità esperienziale della città postmoderna si riflette nell'ambivalenza postmoderna dell'estraneo, il quale ha due facce: una è seducente perché misteriosa, alletta, promette godimento senza chiedere patti di fedeltà; è la faccia delle opportunità infinite, dei piaceri mai provati, di avventure sempre nuove. L'altra faccia è altrettanto misteriosa, ma quello che traspare dalle sue fattezze è un mistero inquietante, minaccioso e intimidatorio. Queste sensazioni si coagulano nell'immagine dell'estraneo, un'immagine altrettanto contraddittoria e sfuggente delle sensazioni. Fobia e attrazione della promiscuità si combattono l'un l'altra in uno scontro che nessuna può vincere.
5,00

Musica e trance. I rapporti fra la musica e i fenomeni di possessione

Gilbert Rouget

Libro in brossura

editore: Einaudi

anno edizione: 2019

pagine: 488

Che si sia in Siberia o nella Terra del Fuoco, in Vietnam, Africa, Italia o Brasile, oggi o nell'antichità, ovunque la musica è associata alla trance. Perché? È forse dotata di un potere misterioso, in grado di gettare le persone in quello stato di follia che i Greci chiamavano mania? Qualcuno potrebbe crederlo, ma non è cosí. I rapporti tra musica e trance sono molto vari e talvolta contraddittori. Spesso accade che la musica provochi la trance - o che sembri provocarla - ma anche con frequenza la placa. Queste contraddizioni possono essere comprese situando l'azione della musica - i suoi «effetti» - non solo nella dinamica dell'esperienza della trance, ma anche in quella del rituale, nei luoghi in cui essa avviene. A distanza di molti anni dall'uscita, "Musica e trance" continua a essere un'opera di riferimento imprescindibile per comprendere la complessità dei problemi implicati nella relazione fra musica e stati di coscienza. Rouget compie una straordinaria sintesi della letteratura antropologica, etnomusicologica e storico-religiosa, proponendo una tassonomia dei vari dispositivi tradizionali e precise ipotesi sui rispettivi ruoli che musica, danza, rito, finalità religiose e terapeutiche giocano nello «strano meccanismo» della trance, a cominciare da quella di possessione.
30,00

Essere amici

Franco La Cecla

Libro

editore: Einaudi

anno edizione: 2019

pagine: 125

La vita nell'amicizia è adesso, lo sentiamo senza dovercelo dire. Vale la pena di vivere per questo, perché c'è l'amicizia. Essa libera la quotidianità dal suo carattere di «compito» e l'esistenza da qualunque sospetto di «doversela meritare». È la ricompensa dei viventi, che non bisogna aspettare anni o in un'altra vita. In questo senso, proprio oggi, per noi contemporanei è una delle più assurde e anacronistiche manifestazioni. Ricorda a una società che ne ha completamente smarrito il senso che non c'è un oltre, ma che esso è già qui, che c'è qualcosa che non corrisponde a nessuno scambio equo, è uno spazio della «ingiusta gratuità», ingiusta perché questa non è offerta a tutti.
12,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.